Fondazione Time2 > Bando Prossimi > Hubbuffate – L’hub del cibo che genera valore

Hubbuffate – L’hub del cibo che genera valore

Il progetto Hubbuffate mira a valorizzare la rete delle piccole realtà agroalimentari che promuovono modelli di economia circolare redistribuendo nuovo valore per la comunità attraverso attività inclusive, specialmente nei confronti delle persone più fragili. Obiettivo del progetto è infatti valorizzare le filiere virtuose aggregando attori diversi per promuovere una forma innovativa di welfare autoctono, in grado di rispondere a due principali bisogni dei territori:

  • Bisogno sociale: attraverso l’inserimento lavorativo;
  • Bisogno economico: attraverso lo sviluppo delle filiere agroalimentari.

Il progetto intende attivare un percorso di valorizzazione e promozione del cibo civile, coinvolgendo le aziende agricole sociali dei territori di riferimento attraverso 4 principali azioni:

  1. Promuovere il consumo di prodotti locali di cibo civile attraverso eventi e iniziative dedicate;
  2. costruire un paniere di prodotti da agricoltura sociale;
  3. supportare le aziende agricole nella valorizzazione dei loro prodotti;
  4. costruire una rete di agricoltura sociale integrando territori montani, urbani e della prima cintura torinese.

Spesso il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità o coraggio di fare. Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia a lavorarci. E allora può diventare qualcosa di infinitamente più grande.

Adriano Olivetti

Ente capofila Exeat S.c.s.
Territorio
Canavese occidentale
Eporediese
Pinerolese
Valli Susa e Sangone
Ambito di intervento
Lavoro, nuove economie e autonomia
Principale tematica
Agricoltura sociale
Soggetti partner
Condividi su

Il racconto dell'associazione

L’agricoltura sociale viene definita una forma di retro-innovazione, perché sebbene recente come pratica di welfare, in realtà da secoli le fattorie italiane, piemontesi in particolare, sono luoghi di accoglienza e di integrazione, aperti e inclusivi soprattutto ai più deboli. Dietro ogni percorso di inserimento lavorativo c’è una storia che merita di essere raccontata, dalla donna che ha trovato una famiglia dopo aver percorso migliaia di chilometri attraversando deserti al ragazzo che trova indipendenza economica affrancandosi dall’assistenzialismo. Alla base di ogni storia c’è sempre la capacità di lavorare per la comunità, intrinseca in ogni azienda agricola.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi