Aspiebicerin

Bando Cambiamenti 2023

Il tempo libero di qualità e l’accesso alla cultura sono un diritto? Spesso i luoghi di aggregazione e le attività culturali sono progettati per un pubblico generico da persone considerate “tipiche”, cercando di interpretarne i bisogni.

Il progetto Aspiebicerin | spazi di sperimentazione comunitaria della neurodiversità si pone come obiettivo quello di rendere maggiormente accessibile il community hub di via Baltea 3 attraverso azioni progettate e realizzate insieme alla cittadinanza giovane, con e senza disabilità: dal ripensamento e adeguamento degli spazi, alla formazione/educazione diffusa sulle discriminazioni, ad attività culturali che ne promuovano il protagonismo, a un nuovo senso di comunità capace di praticare la convivenza e la cooperazione fra differenze, con particolare focus sulla “neurovarietà”.

Quali cambiamenti propone

Il Community Hub di via Baltea 3 vuole diventare un luogo di sperimentazione di azioni innovative in merito all’accessibilità, all’inclusione e all’attivazione di cittadinanza della comunità, mettendo al centro le persone con disabilità nei tavoli di co-progettazione degli interventi previsti.

Il cambiamento di Aspiebicerin prevede un nuovo approccio di valorizzazione e cooperazione fra differenze. Lavorando in microcontesti, gli interventi previsti si concentreranno sul far diventare il Community Hub di Via Baltea 3 un luogo maggiormente fruibile e sempre più capace di adattarsi a differenti bisogni, mettendo al centro le esigenze delle persone neurodivergenti, in modo che le comunità possano percepirsi come ecosistemi e le persone possano più consapevoli delle relazioni che mettono in campo.

Il lavoro si svolgerà intorno alle seguenti aree:

  • rivisitazione degli spazi e interventi atti a garantire maggiore accessibilità formazione e ingaggio delle persone lavoratrici e volontarie dell’hub;
  • co-progettazione e co-organizzazione di 3 eventi aperti al pubblico;
  • storytelling del progetto e radio come laboratori di costruzione di nuovi linguaggi;
  • workshop di consapevolezza e co-costruzione di significati intorno all’inclusione con famiglie, cittadinanza, istituzioni e persone esperte nel settore.

A chi si rivolge

  • Persone adulte e giovani autistiche o con altre specificità, insieme alle loro famiglie
  • Personale dipendente e volontario del Community Hub
  • Associazioni e istituzioni locali
  • Cittadinanza locale

Aspiebicerin: il gusto torinese per le differenze!

Ente capofila Sumisura APS
Soggetti partner Gruppo Asperger Piemonte APS ETS, Giuliaparla Onlus Scs, Banda Larga APS, L’ALEPH (Libera Associazione Ludica Educativa Philosofica) Associazione Culturale
Territorio
Torino
Ambito di intervento
Sito web

Timeline del progetto

  • Marzo 2024: miglioramento dell’accessibilità. analisi degli spazi e del wayfinding
  • Aprile 2024: formazione del personale dipendente e volontario del Community Hub
  • Ottobre 2024: progettazione degli interventi fisici
  • Maggio 2024: incontri di co-progettazione e co-programmazione programma culturale
  • Febbraio 2025: implementazione dell’accessibilità digitale