Condividi su

Racconto del progetto Con i piedi per terra

 

“La pandemia ci ha isolati: in alcuni casi ci ha fatto perdere la bussola, in altri ha saputo indicarci il nord. Qualcuno ha scelto di ricominciare, di mettersi in gioco: il progetto Con i piedi per terra ha provato a indicare questa direzione”.

Inizia così il racconto di Con i piedi per terra, progetto vincitore del Bando Prossimi promosso dal Comune di Susa e gestito dalla cooperativa sociale Un sogno per tutti. Da settembre 2020 a fine dicembre 2021, il progetto ha partecipato alla vita quotidiana delle case popolari Segusine per creare legami comunitari e una maggiore condivisione tra le persone del quartiere.

 

“Voglio qualcuno con cui parlare”

Le iniziative per la comunità sono partite con lo sportello di segretariato sociale, un ufficio mobile messo a disposizione della Croce Rossa di Susa che ogni settimana arrivava direttamente nei cortili delle case. In un contesto famigliare, lo sportello offriva un aiuto per le questioni burocratiche o di vario genere, ma soprattutto offriva ascolto a chi aveva bisogno di parlare, dopo mesi trascorsi in solitudine. “Voglio qualcuno con cui parlare” è stata una delle prime richieste, a dimostrazione di come durante l’emergenza sanitaria la solitudine sia diventata un problema più grande di quanto si possa pensare. Lo sportello è diventato così occasione per fornire anche compagnia a tutte le persone sole – spesso non più giovanissime – che vivono nei complessi.

 

Giornate della salute

Durante lo scorso anno, a causa della pandemia, la prevenzione era stata in qualche modo dimenticata, sopraffatta dal Covid. Gli ospedali e le farmacie avevano dovuto liminare i servizi e in generale era meglio stare lontano da questi posti per evitare i contagi.

Così, dopo aver incontrato e ascoltato le persone nei cortili dei complessi popolari di Susa, sono nate le giornate della salute: in collaborazione con la Croce Rossa di Susa e l’ASL TO3, lo sportello è diventato un centro mobile per la salute che operava direttamente nei cortili, dove il personale infermieristico ha potuto misurare la pressione, la glicemia e il colesterolo a tutte le persone interessate.

 

Biblioteca sotto casa

Attraverso lo scambio di libri la cultura circola per le case e crea legami profondi tra le persone, che si incontrano per condividere opinioni e discutere dei generi letterari e dei racconti più amati. Il progetto Con i piedi per terra ha promosso il Book Crossing nei cortili delle case popolari di Susa e ogni settimana ha portato libri nuovi da condividere. Una piccola biblioteca sotto casa è diventata un’occasione di incontro, scambio e confronto con la vicina del terzo piano o il signore del palazzo di fronte.

 

Un teatro nel cortile

Il progetto Con i piedi per terra – nato per promuovere i legami comunitari – nel corso dell’ultimo anno ha provato a colmare i silenzi e le mancanze, cercando di creare una comunità unita e attenta alle esigenze della cittadinanza.

Le storie di vita raccontate tra i cortili nel corso dei mesi hanno preso forma e sono diventate uno spettacolo teatrale che a settembre la compagnia Teatro insieme ha portato nel piazzale tra i condomini di Via Fratelli Vallero (Susa, TO). Opera di Margherita Petrillo, lo spettacolo ha saputo unire la storia del paese a quella delle persone che, nel corso del tempo, l’hanno scelta come casa

“Ma chissà quante altre storie gli operatori del progetto Con i piedi per terra hanno incontrato…”, e si è concluso così, lo spettacolo, con la voglia di imparare a conoscersi ancora un po’ di più: “Noi riprendiamo il nostro viaggio, con i piedi per terra e il cuore tra le nuvole”.

Data di pubblicazione 16 Febbraio 2022
Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere aggiornamenti

Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione. Scopri di più su come usiamo i cookie: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi