Condividi su

59 progetti sostenuti dal Bando Prossimi

La Fondazione Time2 annuncia i risultati del suo primo Bando PROSSIMI. Progetti per riattivare territori e comunità dal valore complessivo di 1 milione di euro che andrà a sostegno di 59 progetti.

Hanno partecipato oltre 600 enti sul territorio, per un totale di 250 progetti pervenuti, dei quali 186 ammissibili.

 

Con il Bando “Prossimi”, la Fondazione Time2 ha dato avvio alla propria azione sul territorio, con l’obiettivo di sostenere e rilanciare iniziative di innovazione e inclusione sociale promosse da enti del Terzo Settore nelle aree montane della Città Metropolitana di Torino (Valli di Susa e Sangone, Pinerolese, Valli di Lanzo, Canavese occidentale e Eporediese).

Complessivamente più di 600 enti sul territorio hanno partecipato al Bando, con una estesa distribuzione territoriale, che ha coinvolto 116 comuni, 10 Unioni Montane, l’Unione Nazionale Comuni, Comunità e Enti Montani, 26 Istituti scolastici, 130 Associazioni, 10 Aziende agricole, 18 cooperative sociali, e molti altri soggetti sul territorio.

Le proposte selezionate si rivolgono a 3 ambiti di attività:

a) “Educazione, aggregazione e sport”, con un finanziamento complessivo di 307.000 euro, permetterà l’attivazione di attività di aggregazione per bambini e ragazzi, con particolare attenzione allo sport e all’inclusione sociale, coinvolgendo scuole, associazioni sportive e di volontariato, comuni e comunità locali.

b) “Lavoro, nuove economie e autonomia”, con un impegno complessivo di 424.300 euro, finanzierà progetti di inclusione lavorativa in filiere produttive legate al territorio e alle sue potenzialità (agricoltura sociale, turismo e sostenibilità, ospitalità etica, artigianato e produzioni tipiche locali);

c) “Cultura, cittadinanza attiva e comunità”, con uno stanziamento complessivo di 268.700 euro, consentirà la realizzazione di progetti di produzione teatrale, cinematografica, di eventi culturali e di attività di accompagnamento e empowerment delle persone più vulnerabili nella direzione di una maggiore autonomia (acquisizione competenze professionali, attivazione spazi civici e di socializzazione, nuove tecnologie e accesso al digitale per le persone anziane)

Dal punto di vista della distribuzione territoriale: 15 progetti interessano l’area Pinerolese, 17 progetti le Valli di Susa e Sangone, 8 progetti sono rivolti alle Valli di Lanzo, 6 progetti sono relativi al territorio del Canavese Occidentale e 9 progetti riguardano l’eporediese. Infine, 4 progetti sono trasversali ai diversi territori.

La Presidente Manuela Lavazza commenta: ‘Siamo veramente contente della risposta di partecipazione da parte degli enti e dei territori. Il bando Prossimi ci ha permesso, e ci permetterà, di entrare in relazione con chi nei territori quotidianamente costruisce legami, anima luoghi, promuove opportunità. Stiamo vivendo un periodo faticoso e dominato dall’incertezza ma nei territori di montagna, nelle aree interne, non mancano immaginazione e coraggio: avremo sicuramente molte storie di questo tipo da raccontare, storie che ci parlano di cultura e relazioni, aggregazione e inclusione sociale, diversità e cambiamento.”

La lettura e valutazione dei progetti – aggiunge lo staff della Fondazione – è stata un’opportunità unica per osservare con quanta immaginazione e impegno gli enti del Terzo Settore operano nei territori. Abbiamo premiato progetti che presentassero elementi di innovazione nel modo di lavorare e costruire reti e opportunità nei territori; che avessero partenariati significativi, coerenti e solidi; che valorizzassero l’attrattività dei luoghi; che fossero ben focalizzati su gruppi sociali specifici e su bisogni circoscritti e rilevanti. In generale abbiamo cercato di contribuire a progetti che coniugassero innovazione e inclusione sociale, sperimentazioni di nuovi modi di fare e risposta a bisogni puntuali.”

Da agosto 2020 fino al 1 luglio 2021, le risorse impegnate permetteranno di sviluppare attività di aggregazione ed educazione non formale con bambini e giovani; percorsi di formazione ed inserimenti lavorativi per persone con svantaggio; avvio di piccole imprese sociali capaci di avere ruoli di presidio in piccoli comuni; animazione e valorizzazione delle filiere turistiche ad impatto sociale; eventi culturali realizzati in un’ottica di attivazione della comunità.

L’impegno della Fondazione proseguirà nel monitoraggio e nell’accompagnamento dei progetti.
Sono previste occasioni di incontro e scambio di conoscenze finalizzate ad aumentare la capacità degli enti di costruire percorsi comuni di impatto sociale.

Data di pubblicazione 24 Luglio 2020

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi